Notizie

immagine La BIA: scopri di che si tratta

La BIA: scopri di che si tratta

A COSA SERVE? 

La BIA (analisi biompedenziometrica) permette di analizzare lo stato di idratazione, valutando eventualmente stati di ritenzione idrica o disidratazione, lo stato nutrizionale, la quantità di muscolo e grasso corporeo e stimare il metabolismo basale. 

Conoscere la composizione corporea significa capire in modo oggettivo e analitico da cosa è composto e come le componenti cambiano nel tempo.

Controlli periodici facilitano la comprensione dei cambiamenti di composizione valutando al di là del peso la reale modificazione del tessuto magro e grasso. 

Il peso indicato dalla bilancia o le circonferenze non ci forniscono informazioni sulla quantità di massa grassa e massa muscolare che abbiamo, né ci indicano se siamo ben idratati o se siamo in una condizione di disidratazione o ritenzione idrica; la bioimpedenziometria, invece, ci dà informazioni precise su tutti questi aspetti.

COME SI EFFETTUA?

Viene effettuata posizionando una coppia di elettrodi sul dorso della mano ed un’altra coppia sul dorso del piede; gli elettrodi sono collegati, grazie a dei morsetti, allo strumento di misurazione.

Si fa passare una corrente alternata, impercettibile, di bassissima intensità ed alta frequenza, la quale, viaggiando lungo il corpo, incontrerà resistenze diverse a seconda della composizione dei vari distretti corporei: il bioimpedenziometro registra la velocità e la modificazione di essa e fornisce i dati elettrici rilevati (resistenza e reattanza), calcolando l’impedenza dei tessuti attraversati. Il software trasforma poi le misure rilevate in dati clinici, sulla base di algoritmi che tengono conto dei valori di riferimento della popolazione, delle misure antropometriche del soggetto (peso e altezza), della sua età, del sesso e del livello di attività fisica. 

In questo modo alimentazione, idratazione e attività fisica si possono ottimizzare in funzione della modificazione della composizione corporea. 

Scopri questo nuovo servizio, eseguito dalla nostra biologa nutrizionista dott.ssa Archero presso la nostra Farmacia.

immagine CAMMINATA IN ROSA SECONDA EDIZIONE

CAMMINATA IN ROSA SECONDA EDIZIONE

SABATO 20 OTTOBRE

Passeggiata ludico motoria per testimoniare l'impegno delle donne contro il tumore al seno e raccogliere fondi per AIRC e la ricerca contro il cancro.

Ritrovo: ore 14.30 davanti alla nostra Farmacia

Partenza: ore 15.00

Per partecipare offerta minima consigliata: 10 € (per adulti e ragazzi sopra i 12 anni, bambini e animali non pagano).

Le iscrizioni possono essere effettuate presso la nostra farmacia durante gli orari di apertura (dalle 8 alle 20) anche il giorno stesso della manifestazione.

A tutti i partecipanti sarà donata una spilletta, simbolo della manifestazione.

L'evento si inserisce all'interno della campagna "Nastro Rosa" organizzata da AIRC ad Ottobre, mese dedicato alla sensibilizzazione sul tumore al seno.

Per informazioni: 0161232960

immagine Le "mani pulite" degli italiani

Le "mani pulite" degli italiani

Una recente ricerca di Top Doctors (www.topdoctors.it) ha indagato a fondo nell'abitudine degli italiani a lavare le mani, ed è emerso che siamo abbastanza attenti a questa fondamentale pratica igienica, da ripetere - secondo gli esperti - per almeno 5 volte al giorno. Dai dati raccolti, infatti, poco meno della metà delle persone (46%) si lava le mani tra le 5 e le 10 volte al giorno; a cui si aggiungono un buon 15% che, a rischio fobia, ripete l'operazione per più di 10 volte. Quindi, a conti fatti, sei italiani su dieci si comportano positivamente.